Hotel Bračka Perla

Hotel Bračka Perla

Prenotate la sistemazione di lusso negli appartamenti a Supetar, sull'isola di Brac La sistemazione all'Hotel Bracka Perla a Supetar sull'isola di Brac dispone: di 6 incantevoli appartamenti...
informati di piu...

Gratuito viaggio in Croazia

Gratuito viaggio in Croazia

L'Hotel Bracka Perla la compagnia di navigazione Blue Line L'Hotel Bracka Perla la compagnia di navigazione Blue Line International hanno preparato per Voi gentili...
informati di piu...

TwitterFacebook
Stampa
Non ci sono traduzioni disponibili.

Sorta vina koju proizvodimo u našim podrumima naziva se Plavac mali (barrique). Riječ je o vrhunskom crnom vinu, porijeklom sa hvarskog vinogorja, koje predstavlja  područje uzgoja, zemlju iz koje je crpilo snagu i količinu sunca koja ga je hranila. Ovo vino dobivamo pažljivom doradom i zrenjem u hrastovim bačvama (barrique), bez dodatka vode i popravljanja okusa, što vinu daje vrlo plemenit miris te dopunjava već snažan okus ove sorte. Boja je tamna rubinsko-crvena, a miris sadrži harmoniju arome sorte plavac mali i paljenog hrasta. Okus je dozreo, pun, uglađen i plemenit. Konfiguracija tla na dalmatinskim otocima ovoj sorti daje izuzetnu kvalitetu, ubrajajući je u najbolja crna vina.

Berbu grožđa vršimo u rujnu, kada su svi gosti pozvani da nam se pridruže u ovom veselom događaju. Naravno, možete sudjelovati i u samoj proizvodnji vina, a kao suvenir, kući možete ponijeti vino čijem nastanku ste i sami pridonijeli.

Dalmatinska vina

Vino je jedno od najpopularnijih alkoholnih pića, a smatra se i jednim od najvažnijih sastojaka mediteranske i mnogih europskih kuhinja, odnosno kultura. Postoje razne vrste vina, koje odražavaju raznolikost klime i tla na kojem su uzgojene različite sorte vinove loze. Obično razlikujemo vina po boji: bijelo, ružičasto (roze) i crno (crveno) vino, a boju određuje boja bobica grožđa uz proces proizvodnje vina.

Upravo ovdje u Dalmaciji, gdje sunce prži kamene stijene i gdje gospodari krš, vinova loza je našla svoju domovinu. Upoznajte blagodati dalmatinskih vina, koja stoljećima stvaraju vrijedni dalmatinski vinari, i kušajte neke od najpoznatijih dalmatinskih vina: Plavac mali, Dingač, Postup, Babić, Pošip, Debit, Malvaziju ili Žlahtinu te  slatka desertna vina.

 

Il più pregiato vino e una varietà autoctona della Croazia, così che lo chiamano il "re dei vini rossi”. Non esiste un intenditore di vino, da qualsiasi parte del mondo che non abbia assaggiato o almeno sentito parlare di Plavac mali. Il vino è di colore rosso rubino scuro con riflessi bluastri, aroma ben sviluppato e ricco bouquet di prugne e ciliegie, che sono in connessione con fichi, vaniglia, chiodi di garofano e il tè nero. Ha un gusto specifico vellutato, che caraterizzano astringenza ed eleganza. I Plavci più premiati, crescono sul lato sud dell'isola di Hvar, sulla penisola Peljesac e in buone posizioni per vigneti, sull’isola di Brac e Vis.
Malvasia è il nome per l'intero gruppo di varietà e comprende principalmente il vino bianco, cioè  l’uva che viene coltivata nei vigneti del Mediterraneo. Meno la resa, e conferisce al vino un colore giallo paglierino con riflessi verdognoli, profumo inebriante con aromi di albicocca, mandorla e muschio, e ha armonioso, liquido e stabile sapore. Si serve con pesce, crostacei, calamari e altri piatti leggeri regionali ad una temperatura di 8-10°C. Nell'elenco nazionale croato dei cultivar di vite riconosciuti, sono inserite e raccomandate due e Malvasie, Malvasia Istriana e Malvasia di Dubrovnik.
Debit è una qualità di vino bianco secco ottenuto dalla varietà di omonimo vitigno autoctono che matura tardi. È caratterizzato da colore giallo paglierino, freschezza e leggermente acidulo e pieno di sapore, che è apprezzato dai clienti della zona in cui si producono. Questo vitigno è classificato fra i cultivari consigliati in tutte le subregioni della Dalmazia. Questo vino si beve ben fresco (8-10°C), e si raccomanda bere con i frutti di mare, formaggi preziosi e dolci di mele.
Pošip è il primo vino bianco croato con origine geografica protetta dal 1967. Si poduce da vitigni a bacca bianca dello lo stesso nome, che sono principalmente coltivati nel sud di Korcula, un'isola che può essere lodato con la tradizione di coltivare le varietà bianche, poiché dai tempi dei antichi greci (4 ° secolo dopo Cristo). Prospera sui posti protetti di Čara e Smokvica, dove offre sempre ottima qualità e densi vigneti e l'inclinati e terrazzati campi forzano  che la maggior parte dei lavori si fa manualmente in modo tradizionale.
Babić è autoctono vino rosso dalmato. Il vino ha il colore rossoblu, pieno e morbido, con forte originalità. Il sapore è morbido e caldo accompagnamento ideale per pesce azzurro preparato alla griglia, con pašticada con gnocchi e carne di cervo, agnello al forno, formaggio di capra piccante e vero prosciutto dalmato affumicato. Babić è coltivato esclusivamente nei vigneti di Primosten, che non può non suscitare ammirazione quando si passa la magistrale Adriatica. Queste posizioni rappresentano la prova migliore del lavoro umano, la forza e la volontà di trasformare  "nuda roccia" in un terreno di nobile viticola. Anche sulla parete in una stanza nel palazzo delle Nazioni Unite a Berna, in Svizzera, si trova un enorme foto di Gattino con vigneti di Primosten, come simbolo della lotta (e non solo dalmata) per la sopravvivenza umana. Uva Babic prodotta in regioni del vino, dove la coltivazione è temporaneamente consentita, contribuisce alla qualità dei vini rossi, che sono complementari.
Postup da sempre apparteneva tra i vini più apprezzati in Croazia. Dal 1967 Postup e protetto dalla legge del vino, il secondo vino croato protetto(subito dopo Dingač). Si produce dalla varietà Plavac mali che cresce nei vigneti di Peljesac, quando uva passa lo stato di maturità, si aumenta lo zucchero e forma una serie di altri ingredienti importanti per la qualità del futuro vino. Questo vino è caratterizzato da un elevato contenuto di etanolo (e spesso più di 14% vol) ed estratto secco. Il suo colore è il viola e bordeaux con riflessi blu e ha un piacevole e particolare aroma.
Dingač è il vino rosso di origine controllata, con limitate aree della penisola di Peljesac. Dal 1961 è protetto dalla Convenzione di Ginevra e diventa così il primo vino croato protetto dalla legge. Si produce di indigeni di Plavac mali dalle località Dingač sui ripidi pendii meridionali della penisola di Peljesac. Il colore rosso rubino intenso, accentuato finemente pienezza di sapore seducente con aromi di spezie.
Email:
Oggetto:
Messaggio:
Quante stagioni esistono entro un'anno? Anti-spam risposta è 4