Hotel Bračka Perla

Hotel Bračka Perla

Prenotate la sistemazione di lusso negli appartamenti a Supetar, sull'isola di Brac La sistemazione all'Hotel Bracka Perla a Supetar sull'isola di Brac dispone: di 6 incantevoli appartamenti...
informati di piu...

Gratuito viaggio in Croazia

Gratuito viaggio in Croazia

L'Hotel Bracka Perla la compagnia di navigazione Blue Line L'Hotel Bracka Perla la compagnia di navigazione Blue Line International hanno preparato per Voi gentili...
informati di piu...

TwitterFacebook
Stampa
Non ci sono traduzioni disponibili.

Through history, fruit cultivation wasn't given much attention in the area of island Brač, although a terrain is very suitable. Fruit trees were mostly planted individually, in the gardens, without the necessary assistance and agro techniques. Production of such fruits was not economical, and the fruit was of inferior quality, being used mainly to meet cultivator's own needs.

In agro resort Bracka Perla, we cultivate fruits and seasonal vegetables with organic techniques, as well as aromatic and medicinal herbs, such as lavender and sage. All food is produced ecologically and is being used both in hotel Bracka Perla, and on eco-farm Bracka Perla.

Even you can participate in planting and harvesting fruits and vegetables, and all this through our Agro resort programme.

Secondo antiche credenze, portava i sogni profetici così che si metteva sotto il cuscino e stimolava la capacità di premonizione di eventi futuri. Per secoli è noto come la spezia e viene utilizzato nella cucina e medicina attribuita a problemi digestivi, artrite e delle vie respiratorie. In Croazia, vive soprattutto in Istria, lungo la costa croato e in Dalmazia, dove si produce per il mercato come erba di condimento.
Fiorisce da fine estate ad autunno inoltrato, e fiori sono biancoverdi. Le foglie su una pianta crescono in forme diverse. Edera è una pianta molto medicinale, ma i suoi frutti, bacche blu-nere, sono velenose per l'uomo. Visto che si rannicchia ermeticamente contro tutto ciò che arriva, l'edera è diventata un simbolo di fedeltà e del matrimonio felice. È prevalente difusa in Dalmazia, in particolare nell’isole, dove si può osservare lungo le pareti di quasi ogni casa.
Una volta veniva usata per la produzione dei tessuti per tende, tappeti grezzi, sacchi, corde e funi delle nave e per il riempimento di materassi, e ancora oggi in alcuni luoghi in Dalmazia con la ginestra si lega la vite nei vigneti. Ginestra è abbastanza comune in Dalmazia, e il nome della città di Spalato, da una particolare teoria, deriva dal nome greco di questa pianta (Sparton = corda). Secondo la leggenda della popolazione maschile dalmata, al momento della fioritura ginestra (la seconda parte della primavera), le donne diventano sempre più seducenti.
Coltivazione delle olive sull’isola di Brac è stile di vita. L’oliva è l'anima del paesaggio dell'isola e tutto è subordinato ad essa. Pertanto, non è sorprendente che in diversi concorsi internazionali gli abitanti di Brac hanno vinto numerosi premi in qualità di olio d'oliva e per diversi anni sono inseriti nel catalogo dei migliori oli extra vergine di oliva.
Fa parte della tradizione in molte culture in tutto il mondo. I romani gettavano nei matrimoni sopra i sposi le mandorle come il simbolo di fertilità, e oggi in tutta Europa in occasione di matrimoni mandorle si mangiano candite, e simboleggiano la fertilità, l'amore, buona salute e felicità. Mandorla appartiene alla frutta a guscio, ed è strettamente connessa con pesca, albicocca, ciliegia e prugna. È conosciuta come il frutto a guscio più sano e più completo, e la migliore fonte di vitamina E, che agisce sulla prevenzione possibile di allungamento dei muscoli e l'infiammazione prima e dopo l'allenamento. Ci sono due principali varietà di mandorle: dolci e amare. I frutti di mandorle dolci si mangiano crudi, tostati (in Dalmazia sono le mandorle caramellate particolarmente popolari), si aggiungono nei vari piatti, si utilizzano per dolci, come il torrone e come base per marzapane, e si trattano per ottenere il burro di mandorle, olio di mandorle o latte di mandorle. Mandorla amara è velenosa e non commestibile, ma è coltivata e lavorata per ottenere l'olio essenziale di mandorla. Mandorle è ricca di sostanze nutritive, perciò è stata oggetto di numerosi studi che hanno identificato molti degli effetti benefici del suo consumo.

Oltre alla frutta, nella proprietà dell’agriturismo crescono varie altre piante, la maggior parte di loro nei giardini ricchi di hotel. Delle piante che si trovano sulla proprietà, menzioniamo solo le più comuni:
È stata creata incrocciando le cigliege fatte in casa con cigliegie selvatiche e acide. È ricca di vitamina A e antociani. In Croazia, la ciliegia viene coltivata ​​in due zone di produzione: in parte continentale e in Dalmazia. In Dalmazia, viene coltivata amarena Marasca, nativa varietà croata, che è caratterizzata da una particolare qualità ed è una delle attrazioni gastronomiche più importanti della Croazia. Marasca è considerata come la migliore amarena del mondo, il che è confermano le analisi chimiche che dimostrano che Marasca nel suo luogo natale, la Dalmazia, è superiore a qualsiasi altro tipo di amarena. Nei boschi del nord Dalmazia, come il frutto selvatico è scomparsa del tutto 1901 e l'agricoltura è storicamente limitata alla parte del centro e del nord della Dalmazia. Marasca viene coltivata in altri paesi, ma la qualità della Marasca dalmata supera tutti le altre. L’agricoltura della Marasca in Dalmazia è collegata con la produzione del liquore "Maraschino", la cui produzione risale dall’inizio del 16 secolo, e la sua gloria deve al particolare gusto e profumo di frutti Marasca. Nelle fattorie si usa polpa di amarena, semi e foglie, che fanno una varietà di prodotti di amarena Cherry brandy, vini da dessert, sciroppo analcolico (Amarena), conservata frutta in liquore, aromatizzato cioccolato, compotti, gelatine e marmellate.
Questa frutta era popolare nella mitologia greca, dove simboleggiava l'amore e la felicità, mentre i romani ricevevano da mele cotogne oli essenziali. Ancora oggi, la mela cotogna è utilizzato non solo in cucina, ma anche nella cosmesi e in medicina. Cotogne non sono solitamente disponibili nei negozi e raramente li trovate nei mercati, si possono trovare nei giardini privati o frutteti. Cotogne fresche sono molto acide e amare e non possono essere consumate crude, ma bollite o al forno. A causa della grande quantità di pectina nella sua crosta, mele cotogne si cucinano e utilizzano per la preparazione di conserve di frutta, gelatine, marmellate di frutta. La parola "marmellata"deriva dalla parola portoghese per mele cotogne - marmelo. In Spagna, la mela cotogna è cotta con lo zucchero, per ottenere il dessert pregiato membrillo (formaggio di mele cotogne), che viene poi raffreddata e tagliata a fette e servita da sola come dessert o con formaggi a pasta molle. Questo dessert si fa anche in Francia e da noi in Dalmazia.
Cresce meglio nelle zone con clima mite e mediterraneo, dove è ampiamente coltivata su scala commerciale. Matura all'inizio dell'estate, prima di altra frutta estiva e perciò è preziosa in molte zone. Il frutto della frutta albicocca è il più ricco in vitamina A, che è la caratteristica principale di protezione della pelle, principalmente dal sole e protegge ed esalta gli occhi e migliora la visione di notte. Oltre a frutta e semi di albicocche utilizzate nell'industria alimentare, per lo più in sostituzione di semi di mandorle, viene utilizzata pure per fare il liquore italiano Amaretto. Olio di nocciolo di albicocca, con un elevato contenuto di acidi grassi essenziali, sono ricchi di vitamine del gruppo B e trascurata quantità di minerali. Tutti questi nutrienti sono più concentrati nelle albicocche secche, che sono anche molto utili per le persone anemiche e loro, grazie alla loro altissima concentrazione di ferro, sono considerate il farmaco per curare l'anemia. Dall’albicocche fresche si possono preparare gustose marmellate, composti, succhi di frutta e grappe. Marmellate e confetture, grazie alla loro qualità ed il sapore delicato, si aggiungono prevalentemente nei deserti, di solito in combinazione con il cioccolato, come la torta Sacher, la cui ricetta è portata da Vienna in Croazia ancora nel periodo dell'Impero Austro-Ungarico.
Questa pianta è il vero ornamento di sottobosco e durante l'inverno mite Adriatico mantiene i frutti immaturi e frutti maturi e fiori di cera morbidi e bianchi. Si tratta di un impianto unico nella zona croata, che mantiene i frutti ei fiori fino a Natale. I frutti rossi maturi sono deliziosi e contengono una grande quantità di vitamina C, ma non è consigliabile consumarli in grandi quantità. Vale a dire, quando sono molli contengono alcol e la consumazione esagerata di frutti può provocare intossicazioni.
Cresce lungo tutto l'Adriatico. Nel corso dei secoli era un simbolo di salute, fertilità e della rinascita, ha proprietà curative mistiche, così come l'applicazione pratica per la pittura o decorazione. Si può osservare in molti religiosi dipinti di Botticelli e Da Vinci. Un frutto ha tre volte più forte il potenziale antiossidante del vino rosso e tè verde. Dal melograno si fanno succhi di frutta, sciroppi, composti, insalate, dolci e altri piatti, mentre in Dalmazia è conosciuto per la fabbricazione di grappa.
Albero di fico è noto per abbassare il colesterolo, ma anche che molte vitamine e minerali che contiene il frutto sono molto diffusi nel trattamento dello stress, mal di denti e gonfiore. Diffusa soprattutto nel Mediterraneo, in Croazia e di più in Istria. Negli ultimi anni si è sviluppata sull'isola di Brac la produzione di grappa di fichi, che rappresenta souvenir unico e autentico di Brac. Da 100 kg di fichi si riceve 70 litri di grappa. È importante menzionare il prodotto protetto croato hib di Vis – pressata torta di fichi secchi. Si preparava anche nell'antica Grecia e nell'antica Roma e due millenni era il dolce importante del Mediterraneo. Di Hib condito con coriandolo, parlavano quasi tutti i grechi gastroscrittori e filosofi di gusto, e gli autori romani dedicavano tanta attenzione alla preparazione della torta di fichi secchi e erbe aromatiche. Non sorprende che l'usanza di preparare Hib si è trattenuta da noi solo sull'isola di Vis, l'ultima roccaforte della cucina ellenica nel suo senso originale.
Una fonte eccellente di vitamina C e uno di quei frutti che tanto contribuisce alla nostra salute e bellezza. Contiene inoltre fibre, migliora lo stato generale di salute e le opere contro la cellulite. Richiede un clima caldo e in Dalmazia sono per lo più coltivati in valle della Neretva. Uno dei frutti preferiti dell’autunno, che viene utilizzato in stato fresco per la decorazione ed è la base per insalate di frutta, dolci e torte, si può mangiare come frutta candita e nella fabbricazione di caramelle, bibite e sciroppi.
l’albero d’arancio può vivere fino a 500 anni, e il frutto dà di ben 100 anni. Dato che un solo albero in condizioni favorevoli è in grado di generare fino a 1.000 frutta, arancio, con banane, uva, viene considerato il frutto più fertile del mondo. Per questo motivo è il frutto più diffuso tra gli agrumi e cresce in climi tropicali e subtropicali. Arancio è estremamente ricco di vitamina C e contiene significative quantità di calcio, magnesio e potassio, per mantenere la nostra salute e vitalità, ed è dovuto a molti effetti positivi che molti considerano l'elisir della salute. Tra le delizie che si fanno dall’arancio, in Dalmazia dalla buccia d'arancia si preparano arancini - delizioso dessert, che è recentemente diventato souvenir molto richiesto.
un sinonimo di vitamina C, perché il suo succo e la scorza sono una ricca fonte di vitamine. Il succo di limone è usato per fare bevande rinfrescanti e in cucina, tra l'altro, viene utilizzato come sostituto per l'aceto per marinare verdure, pesce e carni bianche ... In Croazia, le signore del Rinascimento usavano il succo di limone per fare le loro labbra più rosse.
È ricco di vitamine, potassio, magnesio e fibre. Con tutti questi ingredienti preziosi kiwi vanta con la più alta quantità di vitamina C, perché ne ha più di qualsiasi altro frutto (con l'eccezione di guava tropicale). Consumando kiwi si ottiene la massima quantità di questa vitamina preziosa. La quantità di vitamina C nel kiwi rimane quasi invariata anche dopo un mese. Kiwi in Dalmazia viene più coltivato nella valle di Neretva. Il frutto maturo si aggiunge spesso nelle insalate di frutta e il suo succo serve come la base per gli sciroppi.
Uva
Uva è frutto di vite da cui si fa il vino, ma si mangia anche crudo. Greci, Romani e Fenici ancora in tempi antichi coltivavano le vigne per le proprietà medicinali dei suoi frutti. Ci sono circa 130 varietà di uva in Croazia e Plavac piccolo nero è il vino più importante in Dalmazia e Croazia. Dall’uva si producono a Peljesac i nostri famosi vini rossi Dingač e Postup, i primi vini croati con origine geografica protetta. Oltre a queste, alcune delle varietà coltivate in Croazia sono la graševina, la malvasia, pošip, žlahtina e molti altri.
Questa succosa e dolce frutta che ha la consistenza granulosa,è ideale per le persone che hanno adottato uno stile di vita moderno e sono esposti a stress. Le pere sono conosciute perchè da loro si prepara la grappa di alta qualità, che è in Dalmazia, conosciuta come la "panacea". La grappa naturale della frutta pera “viljamovka“ che è prodotta dalla particolare varietà di pere, è una delle più rispettate della regione croata. Pere utilizziamo di meno in composti e marmellate, anche se si possono fare i prodotti in scatola della pera molto gustosi
Grazie ai suoi ingredienti, la mela è uno degli alimenti più sani. Anche se con le mele non si possono curare malattie il loro consumo quotidiano può prevenire molti problemi di salute e le malattie. A causa della grande proporzione di carboidrati, mela fornisce al corpo energia e previene la stanchezza e perdita di concentrazione, così oltre ai benefici per la salute, ci può mantenere in forma. Mela condivide il nome con l’isoletta vulcanica all’Ovest di Vis ed è l'unica isola non abitata in Dalmazia. Nel 1958 è stata dichiarata come il monumento geologico della natura.
Email:
Oggetto:
Messaggio:
Quante stagioni esistono entro un'anno? Anti-spam risposta è 4